Fondo Giovanni Sardi

Nel 1998 l'Università Iuav di Venezia ha ricevuto in dono parte della biblioteca personale e dell’archivio privato appartenuti all'architetto veneziano Giovanni Sardi (1863-1913). Esponente di spicco dell'architettura veneziana della fine dell'ottocento e primi anni del ‘900, Sardi è autore di numerosi progetti: tra i più significativi basti ricordare il grande edificio monumentale dell'Hotel Bauer-Grünwald sul Canal Grande (incarico professionale commissionatogli nel 1898) e il famoso Hotel Excelsior sulla spiaggia del Lido di Venezia (inaugurato nel 1908). Oltre a questi, meritano di essere segnalati i progetti di alcune abitazioni private come il Palazzetto Nigra (1904) e Casa Ravà (1906), anche questi sul Canal Grande, e Palazzo Scarpa alle Zattere (1911). Particolarmente interessanti sono infine le ville costruite al Lido e fra queste: il Villino Fanna (1911) e Villa Panizza (1906). Forse più di altre architetture veneziane dell'epoca, le opere di Sardi sono caratterizzate da un forte accento manierista dovuto all'adesione stilistica al neo-gotico e al neo-bizantino da parte dell'autore. Tuttavia, come sottolinea Giandomenico Romanelli, alcune realizzazioni (soprattutto le ville del Lido) risentono di una maggior propensione all'eclettismo per l'accostamento di stili diversi e mescolati tra loro. Accanto all'attività professionale di Sardi architetto, merita di essere ricordato il suo incarico di docente presso l'Accademia di Belle Arti e il ruolo di membro della Commissione Municipale d'Ornato del Comune di Venezia.

Il Fondo Sardi comprende soltanto una parte della sua biblioteca personale (stimata in oltre 6.000 volumi) visto il numero assai più ridotto delle opere pervenute con la donazione (poco più di 500). Inoltre, va segnalato che tra queste sono raccolte alcune pubblicazioni sicuramente acquisite da altri membri della famiglia dopo la sua morte (prova ne sia la presenza di volumi pubblicati dopo il 1913). Fra le opere che documentano l'attività intellettuale e professionale dell'architetto figurano libri e periodici di arte e di architettura, di scienza delle costruzioni e dei materiali, volumi sulla statica, la meccanica, l'idraulica, nonché alcune opere su edifici di Venezia. All'interno della raccolta si registra anche una piccola sezione di opere antiche (circa 30) relative a trattati di architettura civile e militare e di ingegneria idraulica. I documenti bibliografici del fondo (monografie e periodici) sono conservati e consultabili presso la Biblioteca Centrale, in sala di consultazione riservata. I documenti archivistici (più una ventina di volumi di corredo) sono invece conservati presso l’Archivio Progetti, nella sede dell’ex Cotonificio a Santa Marta. 

Archivio Giovanni Sardi

Catalogo

G. C. Borellini, Giovanni Sardi, Venezia, 1987 (2 voll.) e G. Romanelli, Architetti e architetture a Venezia tra otto e novecento, in: <Antichità viva>, n. 5, 1972.