Fondo Agostino Nardocci

Nel 2008 la Biblioteca ha ricevuto in dono, tramite il Prof. Francesco Indovina, parte della biblioteca personale di Agostino Nardocci (1942-1996), docente dell’Università Iuav di Venezia e presenza attiva di grande valore intellettuale nel panorama della sinistra veneziana. Per onorarne la memoria, l’Università Iuav di Venezia ha intitolato ad Agostino Nardocci un’Aula nell'ex Convento dei Tolentini, prima Aula informatica e oggi sede della Cartoteca del CIRCE (Sistema Laboratori), mentre il Comune di Venezia ha dedicato alla sua memoria il Centro Esu Polivalente 'Agostino Nardocci', un centro di servizio per le associazioni studentesche che ha l'obiettivo, non solo di offrire una pluralità di servizi agli studenti e ai giovani, ma anche di favorire l'integrazione tra gli studenti e i cittadini residenti a Venezia.

Il fondo è costituito da circa 800 volumi tra monografie e periodici. Si tratta in gran parte di opere classiche di economia, politica e sociologia degli autori più conosciuti nelle migliori traduzioni, che rappresentano la produzione editoriale, soprattutto italiana, dagli anni ’50 agli anni ’90. In particolare sono opere e saggi sulle storia del pensiero economico, sull’economia politica, sulle teorie economiche, sul pensiero marxista, sul sindacalismo e il movimento operaio, sul capitalismo e l’organizzazione del lavoro, su questioni di politica sociale. 

Libri e periodici sono conservati e consultabili presso la Sala collezioni speciali della Biblioteca.

Catalogo